Z.T.L

Corsie preferenziali sorvegliate elettronicamente

I varchi elettronici per il rilevamento automatico della violazione al divieto di circolare nelle corsie riservate ai mezzi pubblici sono attivi 24 ore su 24.

Sono collegati alla centrale dell’agenzia di Roma Servizi per la Mobilità responsabile della configurazione, della diagnostica e del monitoraggio dell’intero sistema, della registrazione e rilevazione delle infrazioni. Le violazioni sono successivamente validate dal Corpo di Polizia Roma Capitale.


Le corsie preferenziali sorvegliate si trovano nei seguenti municipi:

Municipio I – via Nazionale 2 varchi, via Amba Aradam 1 varco, via dei Serpenti 1 varco, via del Tritone 1 varco, via di Santa Maria in Cosmedin 1 varco.

Municipio III – via Catania 2 varchi

Municipio IV – via Nomentana 4 varchi.

Municipio V – via di Portonaccio 1 varco.

Municipio XI – via Ostiense 2 varchi.

Municipio XVIII – via Aurelia 1 varco, circ.ne Cornelia/piazza Giureconsulti 1 varco.

Sono autorizzati al transito nelle corsie preferenziali i seguenti veicoli:
-veicoli con permesso”X” con logo barrato di cui alla delibera n. 554 del 26/09/2001;
-mezzi adibiti a trasporto disabili;
-ambulanze;
-veicoli per il trasporto sangue ed organi;
-mezzi di trasporto pubblico;
-autobus in servizio di linea;
-taxi;
-autovetture noleggio con conducente (NCC), art. 11 comma 3 Legge 15/01/1992 n. 21;
-car sharing come regolamentato per il servizio taxi di cui alla delibera n. 440 del 23/12/2008;
-mezzi adibiti alla pulizia delle strade;
-veicoli delle forze dell’ordine;
-altre categorie con specifiche autorizzazioni (Poste, Banca d’Italia, ecc.).

 

Attenzione alcuni varchi non sono di facile identificazione (ingresso tangenziale est lato San Giovanni, ad esempio)


4 comments

  1. Salve, in merito a questi varchi elettronici che consistono nell’istallazione del dispositivo Sirio versione 1.0(telecamere) sarebbe opportuno informare gli automobilisti romani di quanto segue:

    Il decreto del Ministero dei Lavori Pubblici n. 4040 del 26.06.2000, così come sostituito dal decreto n. 2968 del 07.05.2001, ha concesso l’omologazione del dispositivo “Sirio ves 1.0” per la “rilevazione degli accessi dei veicoli ai centri storici e alle zone a traffico limitato ai fini dell’accertamento delle violazioni delle disposizioni in tema di limitazione del traffico veicolare e della irrogazione delle relative sanzioni”.

    Dal detto decreto di omologazione si evince che il dispositivo “Sirio ves 1.0” può essere utilizzato solo ed esclusivamente per rilevare gli accessi alle zone ZTL ed ai centri storici, di talché la rilevazione della circolazione su corsia preferenziale non rientra tra le possibilità di utilizzo del dispositivo de quo.

    Ne consegue che l’accertamento delle violazioni in tema di circolazione sulle corsie preferenziali attraverso il dispositivo “Sirio ves 1.0” è illegittimo.

    Pertanto, qualora abbiate ricevuto un verbale di multa per essere passati su una corsia preferenziale e nel verbale stesso risulta evidenziato che la violazione è stata rilevata con il dispositivo “Sirio ves 1.0”, è possibile fare opposizione dinanzi al Giudice di Pace del luogo in cui è avvenuta la violazione o presso il prefetto per ottenere l’annullamento dello stesso.

    1. Quanto all’uso dell’apparecchio Sirio Ves la Cassazione civile, sez. II, con sentenza 04.03.2011 n° 5252 ha chiarito che sono assoggettati ad identica disciplina, ai fini dell’esonero dall’obbligo di contestazione immediata, sia l’accesso alle zone a traffico limitato sia la circolazione sulle corsie riservate. Ciò rende possibile l’utilizzo dei dispositivi previsti dall’art. 17, comma 133 bis legge n. 127 del 1997 cosiddette “porte telematiche”) anche per la rilevazione degli illeciti relativi agli accessi alle corsie riservate, poste in corrispondenza o all’interno dei varchi di accesso alle zone a traffico limitato.

    1. Ci spiace non abbiamo questa informazione. Possiamo immaginare che la PM, come tanti enti, si avvalga di società specializzate. Ma è una mera supposizione. Potrebbe chiedere al Comando.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.